Come cambiare Amministratore




Se la maggioranza dei condomini che costituiscono almeno 501 millesimi, desiderano cambiare l'amministratore, questo può essere fatto in qualsiasi momento e senza giustificato motivo.


Basta che 2 condomini rappresentanti almeno 167 millesimi, chiedano all'amministratore una riunione straordinaria. Nella domanda specificare il punto all'ordine del giorno: "revoca amministratore e successiva nomina".


Dal ricevimento della richiesta l'Amministratore avrà 10 giorni per convocare la riunione. Qualora l'Amministratore non provvedesse entro tale termine alla convocazione della riunione, i condomini potranno riunirsi autonomamente e procedere così al cambio.


Nel verbale assembleare (che potrà essere redatto su un semplice foglio di carta) dovrà essere riportata l'approvazione del preventivo con il nome del nuovo Amministratore. Tale approvazione dovrà essere rappresentata dalla maggioranza dei presenti in assemblea che rappresentino almeno i 501 millesimi dell'edificio.


Il nuovo Amministratore, si coordinerà con il vecchio per effettuare il passaggio di consegne. 


Fino ad allora il vecchio Amministratore garantirà al condominio il lavoro necessario al mantenimento dei servizi essenziali per lo stesso.


SE HAI BISOGNO DI SUPPORTO, SIAMO A DISPOSIZIONE PER CONSIGLIARTI AL MEGLIO. 

UN CONSIGLIO E' GRATUITO E SENZA IMPEGNO!